Finanziarie Senza Busta Paga

Finanziarie Senza Busta Paga
Le finanziarie non erogano di per sé finanziamenti senza busta paga, se non in situazioni in cui il cliente sia in grado di offrire garanzie alternative, come l’ipoteca su un immobile o la doppia firma.

Quando ci si rivolge a una società finanziaria, al fine di ottenere un finanziamento, la prima garanzia che essa chiederà al cliente è quella della busta paga.

La busta paga, infatti, dimostra alla finanziaria che il cliente ha una disponibilità di reddito, tale da potere provvedere alla restituzione del debito contratto. Senza una busta paga, non si vede da dove una finanziaria presume che il cliente possa attingere per rimborsare le rate del prestito.

Per cui, è importante sottolineare sin da subito che i finanziamenti senza busta paga non esistono come prodotto finanziario in sé, nel senso che non esiste un finanziamento che è stato concepito per essere erogato senza alcuna garanzia di reddito.

Ma allora cosa significa la dicitura che spesso notiamo “prestiti senza busta paga”? Per essi, s’intende la possibilità di accedere al credito, che si rende possibile, anche nei casi in cui il cliente non dimostri il godimento di un reddito da lavoro e, tuttavia, riesca da offrire alla finanziaria garanzie solide alternative.

Quindi, senza busta paga, ma comunque sono necessarie garanzie alternative e solide, se no il finanziamento è a dir poco impossibile.
Una garanzia che si potrebbe offrire, nel caso non si abbia la busta paga, è quella della doppia firma.

Essa può riguardare, ad esempio, oltre alla generalità dei casi, in particolare alcune categorie specifiche, come le casalinghe o gli studenti, che per definizione non lavorano, ma possono essere a volte nelle condizioni di esibire la garanzia di un congiunto, un parente, un familiare, un amico, il quale appone la sua firma, accanto a quella del debitore, rispondendo in solido del debito contratto, con il suo reddito e patrimonio.

E’ una procedura che si chiama fideiussione, con il fideiussore, che ovviamente non dovrà avere precedenti debiti contratti per un livello al di là di un certo limite del suo reddito o patrimonio.

Quanto a un’altra garanzia, essa potrebbe consistere in un’ipoteca su un immobile di proprietà (garanzia reale), ma anche in altre posizioni patrimoniali, come conti corrente, che diano una tutela al credito vantato dalla finanziaria.